EasyMonza

Take it Easy ... Only Beautiful Minds Allowed!

Author: EasyMonza (page 1 of 14)

#lamiamonza

Share on Facebook104Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Ad inizio luglio 2018 abbiamo deciso di provare a fare qualche cosa di diverso, qualche cosa mai visto nei social e nei gruppi FB. Abbiamo pensato che sarebbe stato magnifico poter dedicare le nostre energie del mese di agosto ad immaginare qualche cosa di realizzabile per rendere la nostra città di Monza ancora più bella. Così, sia per il gruppo EasyMonza che per il gruppo EasyMonza_Polis, abbiamo definito alcune nuove regole.

L’intenzione era anche quella di allontanarsi dal “mood” pesante e continuo del periodo di luglio, una situazione contingente nazionale che vedeva post giornalieri quasi monotematici, dove anche le persone più tranquille si sentivano in dovere di “sfogare” gli istinti più animaleschi.

Volevamo regalarci un momento di pausa, un momento per ritrovare la vera essenza dell’essere umano.

I social hanno tra gli obiettivi quello di mostrarci gli elementi a cui siamo più interessati così, se cerchiamo con google una pentola a pressione, cominceremo a vedere (letteralmente) pentole a pressione ovunque 🙂

Dopo poco ci convinceremo che tutti vogliono solo cucinare con la pentola a pressione … in meno di un mese ci iscriveremo ad un gruppo che “spaccia” ricette per la sola pentola a pressione e cominceremo a pensare che il mondo intero si divide in due: chi usa la pentola a pressione come noi (e questi sono quelli bravi) e chi invece odia la pentola a pressione (e contro loro solo parole di odio, come fanno ad essere così retrogradi).

Ma se cominciamo a cercare qualche cosa di diverso, ecco che ci si aprono nuovi mondi e possiamo scoprire che esiste anche il wok 🙂

Insomma il nostro gruppo, le nostre pagine, sono spesso piene di notizie che non rappresentano veramente il mondo ma che raccolgono invece notizie simili a quelle che abbiamo commentato (magari anche negativamente) o postato.

 


Il rischio è quello di pensare che il mondo stia tutto andando nella direzione delle uniche notizie che ci propone.

Volevamo cambiare questo “mood” e cercare nello stesso tempo qualche cosa per migliorare la nostra Monza!


Abbiamo ricevuto messaggi privati di supporto, altri di insulti, altri di disaccordo … abbiamo ascoltato e integrato tutti questi messaggi e abbiamo fatto partire la nostra idea.

Nel gruppo EasyMonza_Polis, in modo un po più “rigido”, abbiamo deciso di accettare SOLO post che proponessero nuove idee #lamiamonza, mentre su EasyMonza abbiamo deciso di accettare anche post di saluti, auguri, immagini delle vacanze, post motivazionali.

Il mese di agosto ha portato con se anche eventi disastrosi per l’intera italia, e abbiamo accolto i pensieri e le preghiere per le persone coinvolte nella tragedia di Genova.


Oggi guardando i post dei due gruppi possiamo essere contenti: avete anche voi l’impressione che siamo riusciti a cambiare il “mood” dei due gruppi ?


Dopo i ringraziamenti a tutte le persone propositive che hanno voluto proporre qualche idea, vediamo di fare un altro piccolo passo.

Abbiamo fornito indicazioni affinchè le idee per #lamiamonza avessero alcune caratteristiche particolari … caratteristiche che possono rendere queste idee “realizzabili nel breve” (leggi questo post)  Alcuni hanno seguito i nostri suggerimenti proponendo idee che possono essere realizzabili nel breve e con sforzi realisticamente affrontabili, altri hanno espresso sogni con visioni molto più complesse e lunghe, altre ancora, sogni per i quali un gruppo FB, forse, può fare veramente poco.

Ad ogni modo si tratta di uno spaccato di richieste molto interessante, una ricerca ed un esperimento mai provata prima d’ora con un social.


“Un sogno diventa un obiettivo quando si interviene verso la sua realizzazione.
Un obiettivo senza un piano è solo un desiderio”


Vediamo quali sono state le proposte avanzate nei due gruppi, partrendo da EasyMonza (i punti da 1 a 34) per poi passare a EasyMonza_Polis (i punti da 35 a 59) in ordine temporale.
(Cliccando sul link con il nome della persona che ha scritto la proposta potrete leggere il post originale ed i vari commenti e lasciare anche il vostro):

  1. Metropolitana a Nord di Monza: aiutare con l’opinione pubblica a dare la forza al Comune di Monza per ottenere i finanziamenti che lo Stato erogherà a dicembre. (Paola Lorenza Ghezzi)
  2. Installazione di turbine a vento in viale Stucchi (Valentina la Veneziana)
  3. Un posto dove pensionati, disoccupati, casalinghe o precari possano incontrarsi per poter parlare nel reale.
    Questa idea ha poi trovato subito applicazione e soluzione in quanto due magiche persone hanno messo a disposizione le loro attività affinche si avverasse da subito. (Natyan Gayatri)
  4.  Un posto dove poter fornire supporto alle mamme. Anche qui una persona stupenda si è messa subito a disposizione con la sua attività ed i suoi spazi . (Tamara Sbalchiero)
  5.  Introdurre il bike sharing Ofo e/o Mobike (e/o rendere più ditribuito quello già esistente. (Rocco Nardulli)
  6. Proposta per Monza …. una bella discoteca, magari all’aperto, dove i ragazzi possano andare. (Nadia Brioschi)
  7. Un weekend a dicembre in cui il Comune sostenga, con allestimento pubblicità e musica, un mercatino di beneficenza. (Paola Cazzaniga)
  8. Una app per far multare le persone che posteggiano nei posti riservati ai disabili. (Antonio Costanzo)
  9. Istituire un numero verde per il periodo estivo cui possono rivolgersi gli anziani per andare a fare visite mediche o in farmacia o a fare qualche commissione importante. Servizi che possono essere svolti da “volontari certificati e garantiti” organizzati per quartiere. (Helen Dilella)
  10. Creazione a Monza, o meglio nei parchetti già esistenti a Monza, di giochi attrezzati per bimbetti con difficoltà fisiche. (Silvana Diligenti)
  11. Creazione di una pista ciclabile migliore per Monza. (Emanuela Saronni)
  12. Riportare i Boschetti della Villa Reale ai fasti di un tempo.
    Installare giochi per bambini (tutti i bambini, anche quelli con difficoltà), far riattivare il chioschetto bar e allontanare il commercio illegale ora in essere. (Paolo Mattiazzi)
  13. Un centro con metodo a.b.a o teech che ogni genitore si potrebbe permettere…perché pagare 1000€ al mese (metodo teech)E più di 2000 (aba) per cercare di dare un futuro migliore ai bimbi con disturbo dello spettro autistico non è alla portata di tutti. (Valentina De Mizio)
  14. Una città attenta alle famiglie con figli studenti. Riduzione per gli abbonamenti annuali ai mezzi pubblici anche per il secondo figlio. (Daniela Colombo)
  15. Utilizzare i cinema della città in modo differente affittando una sala, facendo un sondaggio su fb per poi decidere il film e magari una volta al mese proiettarlo sul maxi schermo.
    Magari tutto correlato da un dresscode che potrebbe richiamare il film in questione. (Jacopo Cardelia)
  16.  Lezioni di dialetto monzese. Ci si potrebbe incontrare in un centro civico 1 volta a settimana (nel caso anche la sede della nostra associazione in via Piave è disponibile), almeno 2 o 3 “esperti della materia” e magari 10/20 partecipanti. (Paolo Piffer)
  17. Riportare il parcheggio delle biciclette a pagamento in centro (e non solo) con il controllore come tanti anni fa. Comodo, sicuro, veloce. Un prezzo simbolico. (Elena Arosio)
  18. Creare delle audioguide magari con QRCode nei musei monzesi. (Jacopo Cardelia)
  19. Avere marciapiedi utilizzabili anche dalle persone obbligate ad utilizzare sedie a rotelle. (Gaia Grimaldi)
  20. Trasformare EasyMonza in una Onlus per scopi benefici. (Cristina Belga Oliva)
  21. La creazione di un servizio con biciclette speciali per trasportare anche persone con carrozzina. (Mariangela Musio)
  22. Avere più attenzione alla accessibilità per persone con problemi di deambulazione. (Andrea Pennati)
  23. Aiutare le piccole realtà commerciali del territorio. (Giuseppe Peloso Cataldo)
  24. Dedicare programmi appositi nelle scuole contro il bullismo e cyberbullismo. (Debora Rosa)
  25. Creare per ogni quartiere spazi dedicati alle persone anziane, dove queste possano trascorrere delle ore in compagnia, con proiezioni di film e giochi di società. (Carla Biraghi)
  26. Sistemare lo skate Park che si trova in viale Elvezia. (Roberta Tamborini)
  27. Realizzare per il quartiere San Fruttuoso la palestra/tensostruttura per permettere ai ragazzi del quartiere di avere un luogo di aggregazione, gioco e di inclusione. La realtà del SanFru Basket coinvolge molti ragazzi diversamente abili oltre al numero sempre crescente di adesioni anno con anno e quindi sarebbe ancora più importante. (Elena Confalonieri)
  28. Più spettacoli di livello alla portata di tutti. (Daniela Comiti)
  29. Una più attenta manutenzione del verde e delle piste ciclabili. Ripulire le piste ciclabili dei cespugli incolti, dell’erba alta. Una attenzione anche alla illuminazione delle piste. (Critina Bega Oliva)
  30. Riassumere tutte le piccole curiosità di Monza in una mappa scaricabile su mymaps di google e magari riuscire a condividerla con il settore turismo monza. Allo stesso modo creare dei percorsi scaricabili (attualmente sono in pdf oppure sono segnati solo come punti d’interesse sulla mappa non scaricabile). (Jacopo Cardelia)
  31. Pensare ad un progetto per lo spazio (ora abbandonato) del Buon pastore. (Cristina Bega Oliva)
  32. Creare degli eventi per una raccolta fondi al fine di costruire il cimitero per i nostri amici animali. (Jacopo Cardelia)
  33. Garantire parchetti per i bimbi cintati, regolamentati, con orari di apertura e chiusura, divieti e limiti di età. Ogni parchetto dotato di telecamere, e relativa centrale di sorveglianza per tutti i parchetti, che manda un auto dei vigili se necessario. (Carlo Jan)
  34. Un ascensore per poter accedere la primo piano dell’Arengario. (Silvana Diligenti)
  35. Implementare in maniera importante, diciamo 75 – 80%, il Green Public Procurement, ovvero acquisti verdi per le pubbliche amministrazioni. (Vincenzo Nappa)
  36. Instituire un servizio noleggio sdraio all’interno del Parco/Giardini Reali. (Giustina D’Addario)
  37. Organizzare una camminata non competitiva, aperta a tutti famiglie e non, con una quota minima di partecipazione, il ricavato così raccolto sarà destinato all’acquisto e posa di altalene nei parchetti pubblici per bimbi speciali. (Cristina Bega Oliva)
  38. Ampliamento dell’isola pedonale e della zona a traffico limitato. (Saveria Fontana)
  39. METROPOLITANA A NORD DI MONZA: Programma a breve termine e urgente: aiutare con l’opinione pubblica a dare la forza al Comune di Monza per ottenere i finanziamenti che lo Stato erogherà a dicembre. (Paola Lorenza Ghezzi)
  40. Organizzare la “bicipolitana” con percorsi e fermate. Si potrebbe realizzare gradualmente, implementando e collegando i percorsi ciclabili già esistenti. (Saveria Fontana)
  41. Organizzare un sistema integrato/coordinato rifiuti/verde.In particolare:
    – il giorno prima del taglio erba lo svuotamento cestini pieni
    – il giorno del taglio erba o la raccolta dello sfalcio o un mulching serio (basta erba lunga sui prati)
    – il giorno dopo del taglio la raccolta dei rifiuti ricomparsi sui prati essendo visibili senza l’erba alta. (Massimo Merati)
  42.  Trasformare la Villa Reale, completa o in parte, nella nuova biblioteca. Sarebbe la più bella biblioteca d’Italia. Con la possibilità, per gli utenti, di spostarsi a consultare e leggere i libri nei Giardini Reali. (Marco Franzan)
  43. la Villa Reale location perfetta per le sfilate di moda, per eventi artistici di risonanza internazionale, eventi benefici tipo la cena della Croce Rossa oppure convegni medici internazionali come anche concerti di musica classica, jazz ecc. (Cry Monni)
  44. Individuazione e riqualificazione di aree dismesse per la creazione, in collaborazione con regione e area metropolitana, di poli artigiani che mettano a diretto contatto produttore e consumatore e permettano, in collaborazione col comune, un più facile inserimento/reinserimento lavorativo di cittadini appartenenti a categorie a rischio/protette, con conseguente sviluppo virtuoso della filiera del commercio locale e del mercato del lavoro. (Marta Nemesis)
  45. Incremento ed estensione della rete del teleriscaldamento e incremento della percentuale derivata dalle energie rinnovabili. (Saveria Fontana)
  46. Implementare un numero congruo di “parcheggi rosa” per donne incinte e con bambini piccoli, possibilmente in prossimità di luoghi frequentati più spesso dalle mamme come scuole, farmacie, posta, ufficio servizi sociali, supermercati per esempio. (Carmen Falcone)
  47. Avere una mappatura delle ciclibaili piu chiara ed in generale con cartelli di inzio e fine e mappe. (Fabio Mosca)
  48. Istituire un gruppo di lavoro che rappresenti ogni partito in Consiglio, ogni Consulta cittadina e le associazione principali (ad es. commercianti), che si riunisce ogni 4/6 settimane e che nel giro di 5/6 mesi delinea la strategia di sviluppo della mobilità a Monza. Le idee, condivise e messe nere su bianco, potrebbero rappresentare i tasselli di un puzzle che tutti dovrebbero impegnarsi a realizzare, mettendo da parte idee politiche o comodità personali e dando spazio alla massima utilità comune. (Thomas Valentini)
  49. Realizzare per l’estate prossima e quelle future ma da organizzare sin da subito ed è il seguente:
    allestire in piazza Cambiaghi un palco ed una tribunetta in metallo prefabbricata così da creare una sorta di arena per spettacoli. Tale spazio circoscritto e recintato (il tutto rimovibile) potrà essere utilizzato per spettacoli di vario genere, musica e teatro. (Vincenzo Recipi)
  50. Monza città amica dei gatti. (Silvia Epicoco)
  51. Predisporre un’area dedicata alle “sepolture ecologiche”. Un metodo molto semplice per ovviare alla carenza di spazi nei cimiteri locali e ai costi sempre maggiori delle inumazioni tradizionali, nonché per migliorare la qualità urbana ed ambientale della città, recuperando “a verde” spazi ora degradati ed abbandonati.  (Alessandro Ruggiero)
  52. Incrementare forme di svago in centro, più trasporto pubblico… i negozi chiusi andrebbero trasformati in ristoranti e pub con tavoli all’aperto. (Vincenzo Recipi)
  53. Studiare la possibilità di creare una “circolare interna” basata sui minibus elettrici autonomi che serva in centro storico in un percorso altrimenti interdetto ai mezzi tradizionali. (Alessandro Ruggiero)
  54. Riscoprire la storia e le tradizioni di Monza, recuperare e valorizzare l’artigianato locale, la cucina locale, tutelare le piccole botteghe storiche. (Silvia Epicoco)
  55. Partecipazione alla giornata sul risparmio energetico “M’illumino di meno” che si tiene ogni anno nel mese di Febbraio.(Silvia Epicoco)
  56. Assegnare ai cittadini monzesi che ne hanno fatto richiesta e sono in attesa, tutti gli orti urbani già disponibili. (Silvia Epicoco)
  57. Che si apra una biblioteca dei libri salvati, quei libri che vengono gettati. (Buffa Gaspare)
  58. Che per ogni nuovo edificio in costruzione vengano piantati degli alberi dentro la città. (Saveria Fontana)
  59. Adoperarsi affinche il Centro Ambrosini sia aperto tutto l’anno e non solo in estate come centro di aggregazione per anziani. La musica, il ballo aiutano il morale ed anche il fisico. (Daniela Benatelli)

I prossimi passi?

Intanto vi chiediamo di rivedere tutte le proposte, due di queste idee sono già state realizzate grazie a Natyan Gayatri e Tamara Sbalchiero !!! Le idee 3 e 4 hanno già trovato una possibile soluzione!

Realizzeremo una classifica per tutte le altre idee, le voteremo insieme poi nomineremo una commissione di supporto per scegliere qualche idea e realizzarla.

EasyMonza ha ormai uno spirito dimostrato dai fatti e dalle tante iniziative ideate e portate a termine. Semplicemente, con il sorriso, crediamo fortemente e profondamente che ciascuno di noi puo fare la differenza, e tutti insieme … piccoli miracoli.

A presto …

Sonia Diligenti
Paolo Meregalli

Share on Facebook104Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Una tazzina a fianco del mio nome ?

Share on Facebook11Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Abbiamo ricevuto una richiesta da una nostra EasyAmica: cosa è quella tazzina a fianco del mio nome facebook ?

 

 

 

 

Si tratta di un nuovo “badge” introdotto da Facebook per indicare che un account è un “generatore di conversazioni”

Da poco FB ha introdotto un nuovo sistema per premiare le persone che all’interno di un gruppo scrivono post che fanno poi partire delle scambi di opinioni.
Non è noto l’algoritmo con il quale FB decide chi è un “generatore di conversazioni” e chi no, di sicuro si tratta di una analisi sul numero di post creati e sulle reazioni/interazioni ricevute.
Insomma, se sei stato scelto da FB come “generatore di conversazioni” allora riceverai un post nel quale ti chiederanno se vorrai veder comparire il riconoscimento (la tazzina) a fianco del tuo nome.
Tranquillo,  potrai in ogni caso modificare successivamente l’impostazione dal tuo profilo 🙂

Non si tratta di nulla di nuovo nel mondo “social”, già diverse piattaforme lo fanno assegnando “coccarde” al raggiungimento di alcuni “obiettivi” quali il numero di recensioni, il numero di immagini postate etc etc. Una specie di riocnoscimento ufficiale della attività dell’account che viene deciso dalla piattaforma stessa.

Si tratta di una poiltica di individuazione delle caratteristiche di ciascun account, o meglio di profilazione, che fornirà ulteriori informazioni sulle nostre attività a FB e che gli permette di instaurare un circolo vizioso di cui, se volete, potremo parlare in altri post.


Probabilmente seguendo la stessa logica, è di pochi giorni fa l’annuncio ufficiale di FB circa lo sviluppo di un nuovo algoritmo in grado di assegnare un punteggio di “credibilità” a ciascun account.
Dopo gli scandali degli ultimi tempi in cui è incorso FB, l’attenzione ad individuare i falsi profili e i generatori di fake news è uno degli obiettivi primari della piattaforma.
Nell’imminente futuro ciascun account FB avrà un punteggio che identificherà la sua credibilità. In realtà gioco non facile in quanto diversi account si divertono a segnalare come fake notizie vere, semplicemente perchè non rispecchiano il loro pensiero.
Facebook si dovrà iterrogare su come identificare account che generano fake news, account che segnalano fake news, account che segnalano come fake notizie vere … non sarà un giochettino sopratutto se, come è accaduto, esistono associazioni che utilizzano i social per “modificare/influenzare” il pensiero ed il voto di intere comunità.

 

Share on Facebook11Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Gian Nava e il Giovannino d’Oro di Monza

Share on Facebook118Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0
Nel nostro fantastico gruppo tutti gli iscritti sono speciali, cuori grandi, persone che hanno sempre una parola, un sorriso per tutti.

Tra noi abbiamo delle persone che sono nate a Monza, altre che ci hanno abitato, altre che hanno amici di Monza, ed altre ancora che non vi sono mai state.


Poi abbiamo delle persone che … SONO Monza!


Tra queste, il nostro mitico Gian NAVA.
Chi ha avuto la fortuna di incontrarlo durante i nostri eventi sa di chi sto parlando 🙂
Stringergli la mano, abbracciarlo, guardalo negli occhi significa ricevere il calore del suo cuore. Non servono neppure le parole, Gian è una persona speciale, e te ne accorgi subito, appena lo incontri. Il suo bagaglio culturale, la sua ricchezza interiore, la sua conoscenza del mondo ti raggiungono ed illuminano come un lampo attraverso il suo sguardo.
Per chi come me crede che vi sia altro oltre allo stato fisico della presenza, che si possano percepire le energie delle persone, che si possa “sentire” il loro amore, ecco che per me Gian Nava è energia pura!
Difficile raccontare il Gian Nava professionista, scrittore, giornalista, fotografo, poeta, redattore e chissà quanto altro ancora a me non noto … una persona che ha saputo senza dubbio mettere a disposizione degli altri e della comunità Monzese le sue capacità.
A me basta osservarlo quando estrae la sua macchina fotografica, lo vedo dai suoi occhi che ha già deciso quale sarà il suo scatto, la storia da raccontare!
Uno spettacolo, i suoi occhi scrutano nel futuro a cercare la storia che verrà.
Guardando quegli scatti, poi, ti rendi conto di quanto sia in grado di raccogliere istanti, emozioni, sguardi, racconti che altrimenti sarebbero andati persi.
Quella macchina fotografica che tiene in mano non è che uno strumento, un prolungamento dei suoi occhi, del suo corpo, della sua mente e del suo cuore ed, il risultato, pura magia.
Gian Nava ha un gruppo in FB che si chiama “Monza Curiosa” dove potrete cogliere tutte queste sfumature e vedere quanto lui e Monza siano in realtà una cosa sola. Storie, ricette, aneddoti poesie che ci aiutano a conoscere Monza, racconti di chi Monza l’ha scritta dalle pagine dei giornali, di chi Monza l’ha voluta scoprire, coccolare … dipingere con le parole.
Per questo come gruppo EasyMonza vorremmo che il Comune di Monza lo premiasse con il Giovannino D’Oro, una
“benemerenza civica istituita nel giorno dedicato alla festività del Santo Patrono di Monza assegnato ogni anno ai monzesi che nel corso della loro vita hanno contribuito al bene, al progresso e alla notorietà positiva della comunità in diversi ambiti, dal culturale, dall’economia alla ricerca, alle scienze, alle lettere, alle attività sportive e nel campo del sociale con azioni concrete di carattere assistenziale e filantropico”
… praticamente come scrivere … Gian Nava !!!

Che dite, facciamo questo regalo a Monza?

Share on Facebook118Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

I gruppi FB hanno un carattere

Share on Facebook37Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Vi siete mai accorti di come lo stesso post possa generare reazioni completamente diverse a seconda del gruppo FB in cui viene postato?

Lo stesso post in un gruppo può generare reazioni di accoglienza, di empatia e in un altro reazioni di odio e insulti, fateci caso e diventerà un gioco.

Questo accade perchè i gruppi FB hanno il loro carattere, hanno la loro anima; anima che si forma con il tempo, post dopo post, con le azioni degli admin, con le regole, con la condivisione delle regole e delle buone azioni.

I membri imparano a comportarsi in modo diverso nei diversi gruppi. Non ho mai capito come mai gli italiani che vanno in Svizzera e che qui butterebbero a terra qualsiasi cartaccia, una volta in territorio elvetico si trasformino nelle persone piu educate del mondo e si mettano a cercare i cestini dove buttare anche solo la cicca. Non ho mai creduto fosse la paura di una multa, ho sempre creduto invece che l’ambiente possa modificare il nostro comportamento.

Per questo è fondamentale che all’interno dei gruppi facebook si faccia cultura, cultura della educazione e del rispetto … perchè goccia dopo goccia, post dopo post, immagine dopo immagine si costruisca il carattere del gruppo, l’ambiente adatto a confronti sereni ed alla accoglienza di idee diverse.

Per questo ci siamo trovati con quibrianzanews.com e con lo Studio Gayatri nel condividere una idea.


Faremo la nostra parte … siamo pronti a rendere più bello il mondo in cui viviamo?
Cominciamo con il leggere “cose” che ci fanno bene e ci aprono il cuore !


Avete già letto questo articolo?

Io non sono il cuscino – Filosofie Orientali con lo Studio Gayatri


Avete già visto questo video?

 

Share on Facebook37Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Una settimana con il nostro cuore

Share on Facebook48Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Ci abbiamo pensato bene io e Sonia … e alla fine abbiamo scelto di provare!

Tutti ricordano che EasyMonza è l’unico gruppo facebook monzese che ha anche uno spazio internet e un gruppo appositamente creato per parlare di politica, meglio se locale, ma anche nazionale: EasyMonza_Polis.

Tutte e due i gruppi hanno regole da rispettare ma senza dubbio EasyMonza_Polis è il gruppo con meno regole, il gruppo nel quale ciascuno può mostrare il peggio ed il meglio di se.

Siamo anche stati l’unico gruppo che durante le elezioni politiche locali 2017 ha aperto le proprie pagine ai candidati sindaci (su richiesta di Paolo Piffer, leggi qui) in modo che potessero raccontarsi ai cittadini, prima in modo controllato e poi completamente aperto (leggi qui). Siamo stati l’unico gruppo facebook a fare una scelta simile perché riconosciamo il valore dell’informazione.


Nervosismo

Ultimamente il clima di nervosismo è molto alto, probabilmente derivato da stanchezza, sfiducia, esempi negativi, imbarbarimento culturale. Tutti accusano, tutti cercano la strega a cui dare la colpa, nessuno più ascolta con il cuore, nessuno si ricorda che ci sono delle regole che vanno rispettate, dimentichiamo prestissimo qualsiasi cosa pur di non vacillare nelle nostre stabili illusioni.

Crediamo che il tam tam mediatico politico (una campagna politica fatta per lo più di pochezze, rabbia, cattiveria ed insulti) ci stia influenzando negativamente.


Ai giornalisti …

Tanto abbiamo fatto alle elezioni politiche locali chiedendo ai giornalisti di aiutarci a conoscere i candidati sindaco tanto faremo questa settimana pre-elettorale (26 feb – 04 marzo) chiedendo ai giornalisti di pubblicare nel nostro gruppo EasyMonza solo notizie di speranza, solo notizie positive, solo notizie che possano aprire il cuore: che dite possiamo farcela?
Per le altre notizie abbiamo sempre EasyMonza_Polis 🙂

Se non lo riterrete possibile, allora, per favore, pubblicate le notizie come al solito ma deselezionando la possibilità dei commenti, si tratta di una sola settimana, sarà un esperimento sociale interessante.


Ai membri prestigiosi del gruppo …

Anche a tutti i membri del gruppo chiediamo uno sforzo: cercate notizie di speranza, informateci delle attività di beneficienza, di mutuo aiuto, di supporto. Pubblicate immagini che richiamino alla calma, frasi che portino a riflettere sulla vita, sull’amore, sull’amicizia. Pubblicate immagini e frasi che riempiano il cuore, che ci permettano di vedere il prossimo con occhi diversi, che ci portino a dire … “si, anche nel mio giardino”. Pubblicate immagini che ci facciano sorridere in modo intelligente, che ci portino ad uscire di casa al mattino con la voglia di sorridere a chi incontreremo e a dire un buongiorno in più. Compriamo un libro e, alla sera, lasciamo il telefono o il computer per un pò e ritroviamo il calore della carta sotto i polpastrelli, un pò meno di presenza social … un pò più di presenza dentro di noi: riconnettiamoci con il nostro cuore … mettiamo un “like” al nostro cuore!

Dal 26 febbraio al 04 marzo … una sola settimana dove “cacciare” le brutte immagini di televisioni e radio e risintonizzarci un pochettino con la nostra spiritualità, l’elemento che dovrebbe distinguere l’uomo, dagli altri esseri del regno animale.

Come ci stanno dicendo tutti … siamo sicuri che facendo così, il 05 marzo, sarà veramente una data che ricorderemo.

 

Share on Facebook48Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Crea la Teca Pizzaut!!! L’inclusione continua

Share on Facebook50Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Vi ricordate il “Progetto Trova la Teca” che EasyMonza ha ideato per aiutare www.pizzaut.it ???

Sta avendo un successo incredibile … ormai quasi 100 attività hanno richiesto la Teca in Monza e Brianza … ma sopratutto

si è cominciato a parlare di Autismo più spesso.


Si è cominciato a pensare a corsi specifici per le attività affinché i genitori di bambini speciali possano entrare con tranquillità in un bar, una gelateria, a comprare le scarpe o un maglione e sapere che incontreranno persone che “sanno” … e che quindi mostreranno il loro sorriso di accoglienza e inclusione più bello che hanno !!!



Ma poiché sarebbe bellissimo che questo progetto si espandesse ovunque … allora abbiamo sognato di poter varcare i confini di Monza grazie al tuo aiuto !!! E abbiamo avuto una nuova idea:


CREA LA TECA

Ora puoi anche tu costruire la tua Teca Pizzaut !!!


Noi ti raccontiamo come abbiamo fatto e come puoi fare anche tu, ecco i suggerimenti:

  1. Leggi bene in cosa consiste il progetto, www.pizzaut.it
  2. Raduna tra i tuoi amici, contatti, gruppi FB, associazioni, gruppi sportivi, scuole altre persone con un cuore speciale che ti vogliono aiutare ad aiutare Pizzaut! Comunica la tua intenzione pubblicamente nel tuo gruppo e manda una mail a pizzaut@easymonza.it, così che ti possiamo riconoscere come referente.
  3. Crea delle Teche come abbiamo fatto noi, qui trovi alcuni suggerimenti … ma in realtà non limitare mai la tua fantasia!!! Scarica questo pdf per avere delle idee: COSTRUIRE-UNA-TECA-PIZZAUT
  4. Nel documento che hai scaricato troverai anche il logo della pizza Pizzaut da ritagliare e apporre sulla tua Teca in bella vista.
  5. Sempre nel documento che hai scaricato troverai un volantino da stampare e da consegnare insieme alla Teca per spiegare il progetto (se riesci a plastificarlo è meglio 🙂 )
  6. Una volta consegnata la Teca all’attività, fai in modo che il tuo gruppo lo sappia, se è un gruppo FB puoi inserire il commento e non solo, solitamente è bello postare anche l’immagine della Teca posizionata nella attività magari con le persone che si potranno incontrare li. Noi raccogliamo queste immagini in un Album fotografico specifico che abbiamo creato. A distanza di tempo è bellissimo poter rivedere tutti i visi sorridenti !
  7. A questo punto compila il form affinchè la nuova attività che ha la Teca possa comparire insieme a tutte le altre sulla mappa Italiana !!! Invadiamo il mondo con tanti amici di Pizzaut e facciamo in modo che la Teca sia ovunque 🙂
    Non avete idea quanto sia bello entrare in una attività e riconoscere la Teca di Pizzaut !!!
    (Solo la persona che aveva mandato la mail puo compilare il modulo)
  8. A questo punto fai piu casino che puoi 🙂 , frequenta il gruppo FB di Pizzaut dove troverai un sacco di aggiornamenti ed informazioni sull’autismo, pubblicali e condividili più che puoi. Divertiti a cercare le attività vicino a te con la Teca oppure ovunque tu sarai … si perché questa idea arriverà molto lontano 🙂
  9. Quando lo ritieni il caso passa a ritirare la Teca, puoi organizzare anche un evento se preferisci (tra poco EasyMonza organizzerà il suo 🙂 ) ed invia quanto raccolto a Nico Acampora attraverso il sito ufficiale per le donazioni: eccolo !!!
    Ricordati di mettere il nome del tuo gruppo così che si possa identificare la provenienza della donazione !!!
  10. Una volta ritirata la Teca da una attività ricordati di compilare lo stesso form che hai compilato quando l’hai portata, ma questa volta inserisci la data del ritiro della Teca!

Per EasyMonza le persone che si sono prestate come volontarie sono tantissime, un grazie particolare però lo vorrei esprimere a Sonia Diligenti, Silvana Diligenti, Rita Bertelli, Guya Stefanelli, Mirella Fedeli, Thomas Valentini, Bianca Attanasi, Paola Lorenza Ghezzi, Susanna Milia che hanno dedicato tanto del loro tempo affinchè ormai quasi 100 attività di Monza e Brianza potessero avere la loro Teca!


Ed un grazie enorme alle attività che tuttora stanno aiutandoci tenendo la Teca in bella mostra, e a quelle che stanno chiedendo di averla.

Cercatele qui … e andate a ringraziarle … perchè nulla è dovuto 🙂


Presto ci troveremo nella pizzeria Pizzaut
a festeggiare tutti insieme


 

Share on Facebook50Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Pizzaut e EasyMonza

Share on Facebook192Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Conosciamo tutti il cuore di questo magnifico gruppo: grandissimo!!!
Ad inizio dicembre siamo venuti a conoscenza del sogno spettacolare di alcuni genitori capitanati da Nico Acampora: aprire una pizzeria dove ragazzi autistici possano trovare la loro dimensione ed integrarsi. Leggendo sul loro sito di raccolta fondi si capisce subito che l’idea è meravigliosa:

“Un locale per la famiglia ma anche per i giovani, un luogo dove stare bene e divertirsi con prodotti ricercati, un locale dai tempi lenti dove non bisogna andare a mangiare una pizza quando si hanno cinque minuti e poi si corre via..ma un locale dove Trovarsi e Ritrovarsi in una dimensione temporale e relazione fuori dalle frenesie che mettono in difficoltà chi è affetto da autismo ma che fanno male anche ai cosi detti normali.”

Erano i giorni in cui la trasmissione “tu si que vales” si preparava alla finale, finale in cui anche il progetto #pizzaut era presente. Così è partito un EasyTamTam  Social per cercare di portarli alla vittoria, votando per loro. La sera stessa una “diretta Easy FB” li ha seguiti (commuovendosi, maledetto di un Nico 🙂 ) …. Il video della loro serata puoi vederlo qui … e se hai voglia di commuoverti anche tu e dare cibo al tuo cuore … ti consigliamo di vederlo 🙂



La vittoria c’è stata, non quella televisiva o della kermesse, ma Alessandro, Francesco e Lollo hanno certamente vinto conquistando il cuore di tutti.

Ora tutti vogliono un locale #pizzaut nella propria città.

 


Quello che è accaduto nei giorni seguenti appartiene alla categoria dei “piccoli miracoli“: articoli di giornale, post, volontari, aziende hanno voluto mostrare la loro vicinanza con un pensiero, con delle donazioni. Il sogno è ogni giorno più vicino.

EasyMonza ha amato da subito questo progetto così è cominciata la corsa alle magliette (chiedete a Sonia Diligenti e a Silvana Diligenti cosa hanno combinato.  Il punto di ritrovo è diventato subito Sonia Hair di via felice cavallotti, 136 a Monza.

Qualche giorno dopo Nico posta una immagine di una teca per raccogliere fondi … ed ecco che Rita Bertelli Sonia e Silvana e tanti altri si scatenano ancora per cercare attività amiche di Easy Monza e per aumentare i punti di raccolta. Viene disegnato un logo, preparate delle locandine, alcune teche di Nico, altre create ad hoc … ed un altro piccolo miracolo avviene con il sorriso e la semplicità.


Con orgoglio voglio ringraziare tutti a nome del gruppo , solo alcuni nomi compaiono in questo post perchè sarei veramente in difficoltà a citarvi tutti … siete meravigliosamente tantissimi !!!

Voglio citare invece tutte le attività che stanno ospitando la teca per raccogliere altri fondi perché hanno un cuore enorme, perché possiate recarvi da loro e dire loro il nostro grazie.

Organizzeremo una serata Easy nella prima pizzeria Pizzaut … prestissimo credo 🙂

Intanto che aspettiamo l’apertura informiamoci, leggiamo cerchiamo … per capire cosa sia l’autismo, perché è ciò che non si conosce che fa paura, che spaventa … quando si vince la resistenza iniziale e si comincia a conoscere nuovi mondi … beh, poi tutto diventa più bello e colorato anche tutto quello che apparteneva al nostro mondo prende nuova lucentezza.


Grazie alle attività EasyMonza che hanno scelto di avere la teca Pizzaut presso i loro locali, andiamo a trovarli per ringraziarli di persona:

 

 

  1. Sonia Hair; Via Cavallotti 136, Monza
  2. Le Bontà di Bacco; V.le Umberto I, Monza
  3. Asciuttissimi; Via Carlo Amati 17, Monza
  4. O’strit Pizzeria Napoletana; Via Gerolamo Borgazzi 163, Monza
  5. Ristorante I Monelli; Via Gaetano Donizetti 32, Monza
  6. Gelateria Max; Via G. B. Pergolesi 8, Monza
  7. MB Sicurezze snc; Via Felice Cavallotti 137, Monza
  8. Studio Foto Romagna; Monza Via Romagna 8, Monza
  9. QuiPoste ; Via Felice Cavallotti 104, Monza
  10. Sfusomania; Via Fratelli Cairoli 55, Seregno
  11. La città Bianca Ristorante; via Buonarroti 101, Monza
  12. Mercerie Elisabetta; via Borsa 46, Monza
  13. Il mio Bar; via Goldoni 22, Monza
  14. Bar Bullonificio; via Lodovico Pavoni 9, Monza
  15. Morini Rent a Car; Via Cavallotti 15, Monza
  16. Studio Mazzola Pratiche Automobilistiche; Via Cavallotti 13/A, Monza
  17. Tabata Caffè; Via Cavallotti 136, Monza
  18. Muriando Travel; Via Calatafimi 7, Monza
  19. Bar Class; c/o Auchan Monza, Piano -2, Via Lario 17, Monza
  20. La Dolce Cremeria; c/o Auchan Monza, Via Lario 17, Monza
  21. Lavanderia H2O; Via Marsala 8, Monza
  22. Cafè Chocolat; Via Cavallotti 56, Monza
  23. Milano Ortepedia; Via Cesana e Villa 82, Biassono
  24. Milano Ortepedia; Via Manzoni 35, Lissone
  25. Trattoria 228; Viale Lombardia 228, Monza
  26. Farmacia Motta; Via Felice Cavallotti 137, Monza
  27. Profumeria Abbigliamento Cattani & Vezzoli; Via Felice Cavallotti 126, Monza
  28. Studio Moda Marina Abbigliamento; Via Felice Cavallotti 126, Monza
  29. Campo di Grano Panetteria; Via Felice Cavallotti 135, Monza
  30. Lavanderia Sole; Via Borsa 65, Monza
  31. Il Fornaio di Paolo e Graziella; Via Guerrazzi 20, Monza
  32. Cereda Calzature; Corso Milano 16, Monza
  33. Birra & Brace; Via Cederna 33, Monza
  34. Barzaghi Ferramenta; Via Col di Lana 36, Monza
  35. Brico&Decor; Via Rota, 31, Monza
  36. Dance Heart Scuola di Danza; Via Rota 31, Monza
  37. Gastronomia Pirovano; Via Emilio Borsa 80, Monza
  38. Scanferlato Bar Caffè; Via Cederna 29/A, Monza
  39. Bergomi Cristallerie; Via Bortolomeo Zucchi 46, Monza
  40. Tabaccheria Lazzaroni; Via Felice Cavallotti 88, Monza
  41. Brivio Cartotecnica; Piazza Diaz 4, Monza
  42. Jasmine Pasticceria; Via D’Annunzio 24, Monza
  43. Volta 16; Via Volta 16, Monza
  44. Acquarius Bar; Via Vittorio Veneto 7, Monza
  45. Baby Bazar; Via Umberto Biancamano 2, Monza
  46. Miss Bakery; Via San Gottardo 75, Monza
  47. q.b. Monza Caffetteria; Piazza Corridoni 2/A, Monza
  48. Caffè del Ponte; Via Vittorio Emanuele II, Monza
  49. DD Parrucchieri Italia; Via Alessandro Manzoni 4, Monza
  50.  Giocolandia; Via Vittorio Alfieri 28, Vedano
  51. Fresh Bistrot; Via Papina 4, Arcore
  52. Isola di Comunicazione Web Agency; Via Prealpi 27, Cusano Milanino
  53. Dot Design & Print Monza; Via Carlo Porta 19, Monza
  54. Bar Castello Nicolò Sala; Via della Taccona 31, Monza
  55. Bar La Passeggiata; Via Marsala 60, Monza
  56. Hoana Cafè; Via della Liberta 116, Concorezzo
  57. Nobil Foto Ottica; Via Carlo Rota 60, Monza
  58. Tintoria Silvana; Via Carlo Rota 36, Monza
  59. Macelleria Fumagalli; Via Carlo Rota 17, Monza
  60. Caffè della Posta; Via Carlo Rota 64, Monza
  61. Libri&Libri; Via Italia 22, Monza
  62. Libraccio; Via Vittorio Emanuele 15, Monza
  63. Bar San Paolo; Piazza San Paolo 2, Monza
  64. Bar Grand Prix; Via Alessandro Manzoni 42, Monza
  65. Erboristeria Madrenatura; Piazza della Chiesa 2, Muggiò
  66. Studio dentistico Cesare Sabbadini; Via Giulini 7, Monza
  67. Il Quadrifoglio di Crepaldi Miriam; Via San Rocco 31, Muggiò
  68. Le Goloserie; Via Prina 11, Monza
  69. VisionOttica; Piazza Indipendenza 8, Monza
  70. Altrove; Via Umberto I 1, Monza
  71. CM Donna; Corso della Libertà 37, Carate Brianza
  72. Marchesi Fotocopie; Via Manzoni 4, Monza
  73. Centro Estetico MaMi; Via Don Girotti 26, Concorezzo
  74. Via Verri 21; Via Pietro Verri 21, Monza
  75. Bar Milos; Via Solferino 11, Monza
  76. Amritam Yoga Studio; Via Venezia Giulia 1, Monza
  77. Fili di fantasia; Via Libertà 114, Concorezzo
  78. Farmacia Mauri; Via dei Capitani 10; Concorezzo
  79. Bar Gelateria del Centro; Piazza Trento e Trieste 17, Monza
  80. La Quinta Essenza; Via Ozanam 8, Concorezzo
  81. Bar Pratum Magnum; Piazza Trento e Trieste 5, Monza
  82. Oratorio San Luigi di Concorezzo; Via Manzoni 25, Concorezzo
  83. Spada Tende sas; via Giovanno Frova 28, Cinisello Balsamo
  84. Agenzia Immobiliare Grimaldi; via Felice Cavallotti 128, Monza

PS: se volete ritirare una teca anche voi, scriveteci !

PPS: Se volete vedere le immagini delle attività che hanno esposto le teche … cliccate qui


PPPS: Se volete donare subito … cliccate qui


 


Tu si que Vales, Canale 5, 09-12-2017
Noi Abbiamo vinto anche quel giorno li 🙂

 

Share on Facebook192Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Il silenzio elettorale

Share on Facebook11Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Domani si vota !

Intanto voglio ringraziare tutti voi per l’equilibrio mantenuto nei commenti dei nostri post: ESEMPLARE


Grazie

Ennesima dimostrazione che non serve la censura, ma solo intelligenza e rispetto, ed in EasyMonza e EasyMonza_Polis ne abbiamo avuto evidenza certa.


Grazie

Grazie anche a PierFranco Maffè (per mezzo di Mirko Grignola), Paolo Piffer,  Manuela Ponti, Danilo Sindoni (per mezzo di Buffa Gaspare) che hanno creduto in EasyMonza e ci hanno aiutato a conoscerli decidendo di utilizzare la nostra casa: vi siete comportati da signori/e e sicuramente la vostra voce è così arrivata più lontano: al cuore delle persone.


Grazie

Ai giornalisti che hanno intensificato la pubblicazione di notizie locali su EasyMonza ancora una volta per il bene di Monza, ciascuno con il proprio stile a garantire pluralità di visioni. Ricordatevi che non vivono d’aria e che è meglio leggere un bell’articolo sulla carta stampata o sulle versioni digitali che perdere la vista a scrocco da immagini rubate 🙂
Anche in questo caso possiamo fare molto per garantire la pluralità di informazione: compriamo e leggiamo i loro giornali.


Il Silenzio Elettorale

Abbiamo dovuto pensarci un po’ perchè siamo in uno di quei casi in cui si sente un vuoto legislativo per il mondo social. La legge infatti non si esprime direttamente sul silenzio elettorale in questo ambiente … e come potrebbe visto che è una legge del 1956 🙂 integrata da una del 1975 🙂 ?

Ci siamo interrogati su quale fossero le ragioni di questa legge arrivando ad immaginare che si volesse fornire al cittadino un giorno di “tranquillità”, di sospensione dal bombardamento mediatico, affinchè  possa valutare con calma e nel proprio silenzio tutte le informazioni ricevute e trarre la propria conclusione per il voto.


EasyMonza

Rimane una difficoltà tecnologica nel cercare di applicare la regola del silenzio elettorale in un social, ma anche questa volta cercheremo di colmarla con il vostro aiuto:

  1. Nessun candidato Sindaco potrà postare nulla. Immediata rimozione. (Immediata compatibilmente con le vite degli admin)
  2. Nessun candidato potrà postare articoli politici. Immediata rimozione. (Immediata compatibilmente con le vite degli admin)
  3. Per i giornalisti non dovremmo avere problemi in quanto per loro la legge è molto chiara 🙂
  4. Immagini personali degli account: ritornando alla ratio della legge abbiamo pensato che la propria immagine account non sia tale da disturbare le riflessioni personali ed il personale silenzio e che la scelta della immagine appartenga ad una sfera del proprio privato per la quale non vogliamo imporre nulla. Fate quello che più vi sentite, se vi piace mantenere quella con la foto del partito/lista che sosterrete, fatelo pure.
  5. Evitiamo di commentare vecchi post: commentando vecchi post questi “risaliranno” e saranno nuovamente visibili tra i primi. Non cancelleremo post vecchi risaliti per commenti o reazioni (like) … in questo caso chiediamo il vostro aiuto … trattenetevi dal commentare vecchi post con lo scopo di farli risalire … sarebbe una scelta elegante.

EasyMonza_Polis

Anche qui abbiamo bisogno dell’aiuto degli iscritti per colmare delle difficoltà tecnologiche. Questo è uno spazio con minori restrizioni e minor controllo dove anche gli admin possono esprimersi secondo le loro opinioni personali senza dover mantenere un posizione “terza”.
La censura è la cosa piu lontana da questo gruppo che, essendo pubblico e libero, è uno spazio per tutti quelli che hanno voluto utilizzarlo. Per questa ragione vi chiediamo una attenzione diversa:

  1. Ciascun candidato Sindaco e ciascun candidato potrà decidere se rispettare la legge del Silenzio Elettorale ricordandosi che questo silenzio ha lo scopo di lasciare un po di tranquillità all’elettore per poter prendere saggiamente la propria decisione senza “martellamenti” e nel proprio silenzio. Ad ogni modo se sentite la necessità di postare sappiate che il vostro post non verrà rimosso.
  2. Per i giornalisti non dovremmo avere problemi in quanto per loro la legge è molto chiara 🙂
  3. Immagini personali degli account: ritornando alla ratio della legge abbiamo pensato che la propria immagine account non sia tale da disturbare le riflessioni personali ed il personale silenzio e che la scelta della immagine appartenga ad una sfera del proprio privato per la quale non vogliamo imporre nulla. Fate quello che più vi sentite, se vi piace mantenere quella con la foto del partito/lista che sosterrete, fatelo pure.
  4. Evitiamo di commentare vecchi post: commentando vecchi post questi “risaliranno” e saranno nuovamente visibili tra i primi. Non cancelleremo post vecchi risaliti per commenti o reazioni (like) … in questo caso chiediamo il vostro aiuto … trattenetevi dal commentare vecchi post con lo scopo di farli risalire … sarebbe una scelta elegante.

Abbiamo fatto il possibile per mantenere l’equilibrio e gli scopi di EasyMonza, abbiamo fatto il possibile affinchè tutti potessero utilizzare il social in modo proficuo ed intelligente. Qualcuno lo ha capito ed utilizzato, altri non ci hanno creduto o non hanno voluto utilizzarlo per scelta. In ogni caso siamo certi di aver fatto del nostro meglio e, per essere la prima volta, siamo moto felici del risultato e dell’equilibrio raggiunto. Siamo sicuri che alle prossime elezioni, altri gruppi localizzati geograficamente decideranno di aprire, con le loro regole, alla campagna politica perchè solo diffondendo le informazioni possiamo sperare ad un avvicinamento della politica al cittadino e viceversa. Abbiamo un dovere sociale a cui non possiamo sottrarci, come cittadini, e come gruppi social. Ci vorrà tempo, dovrà crescere una cultura che oggi c’è solo parzialmente … noi ci abbiamo creduto e siamo felici del risultato raggiunto insieme a voi.


Ci rivediamo dopo le votazioni con EasyMonza e EasuMonza_Polis per stare vicino alla nuova amministrazione ed ancora una volta per cercare di avvicinare il cittadino alla politica e viceversa: solo così crescerà la cultura del voto consapevole.

 


Ma sopratutto andate a votare!

pm

Share on Facebook11Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Grandissimo Popolo EasyMonza

Share on Facebook78Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Il 22 aprile, su richiesta specifica di uno dei candidati, abbiamo deciso di permettere ai soli candidati sindaco di poter scrivere sulla pagina di EasyMonza . Siamo profondamente convinti che l’informazione e la cultura possano cambiare il mondo … dall’interno.
(per saperne di piu leggi Paolo Piffer e la richiesta ai gruppi FB)

Le votazioni del 11 giugno 2017 sono il modo in cui la cittadinanza esprime un giudizio rispetto alla situazione attuale determinata dalla amministrazione ed esprime un desiderio per i futuri 5 anni. Per questo è importante conoscere i candidati, le loro squadre, i loro programmi, cercare di incontrarli personalmente perché … una stretta di mano, quattro parole scambiate di persona permettono di conoscersi meglio di 1000 comunicati.

Uno degli obiettivi del gruppo EasyMonza è quello di diffondere educazione civica attraverso uno strumento potentissimo ma spesso mal utilizzato: il social e, nella fattispecie, Facebook … forse il più rischioso di tutti !

Scommessa non semplice, scommessa dal respiro luuuuuungo 🙂 …
ma io e Sonia amiamo le scommesse difficili
e siamo nati per le maratone, anzi per le ULTRAmaratone :-).

Si tratta di fare “educazione” senza tante parole, ma con l’esempio … nella speranza che  Il nostro spirito “amplificatore” possa fare il suo mestiere.


Dopo aver aperto (il 22 aprile) ai commenti dei candidati sindaco:

  • abbiamo ricevuto diversi messaggi privati con complimenti per il coraggio e per lo spirito di responsabilità: grazie !!!
  • abbiamo avuto un incremento di iscrizioni nel gruppo dedicato alle votazioni EasyMonza_Polis e sono aumentati i commenti, segnale che l’obiettivo di aumentare la visibilità di quello che sta accadendo attorno alle elezioni è stato raggiunto.
  • non abbiamo ricevuto commenti di dissenso su EasyMonza per la scelta: grazie a tutti gli EasyAmici per aver capito lo spirito della iniziativa!
  • non è cambiata la natura e lo spirito del gruppo EasyMonza (siamo veramente fantastici)
  • i candidati sindaco che hanno deciso di usare questa possibilità lo hanno fatto rispettando le regole e con un uso assolutamente equilibrato (Grazie a Mirko Grignola (delegato per Maffè), Paolo Piffer, Manuela Ponti … in ordine alfabetico)

Siamo pronti !!!

Si, siamo pronti ad un passo di pura democrazia, un passo che dimostrerà che se un gruppo di persone crede in un obiettivo, lo può  raggiungere e che, facebook, può essere un gran bell’amplificatore (se ben utilizzato)!
Dopo un test così positivo non potevamo non pensare di alzare l’asticella … siamo pronti, si, siamo pronti …

grazie a tutti gli EasyAmici !!!


Nel seguito le regole valide da oggi 29 aprile per i candidati sindaco, per gli EasyAmici
e per i giornalisti 🙂
in neretto i cambiamenti rispetto alle precedenti regole
ma se rileggete tutto, non fa male di sicuro e, riempie il mio ego 🙂


Le Regole per i candidati Sindaco di Monza

  1. Solo i candidati sindaco possono scrivere nel gruppo Easymonza post di natura politica o propagandistica da oggi 29 aprile fino al 11 giugno 2017. Al momento (a meno di ritardatari o di mia distrazione) i candidati sono (in ordine alfabetico)
    – Dario Allevi
    – Pierfranco Maffè (scriverà per Maffè, Mirko Grignola)
    – Paolo Piffer
    – Emanuela Ponti
    – Michele Quitadamo
    – Roberto Scanagatti
    – Danilo Sindoni
  2. Usate solo il vostro account Facebook ufficiale legato alle elezioni, se ne avete più di uno verrà accettato solo il primo che utilizzerete.
  3. Una volta inserito il vostro post, e dopo averlo pubblicato … aspettate le reazioni, fatelo con spirito di ascolto vero, senza pregiudizio. Spesso dietro critiche anche intense possono celarsi suggerimenti interessanti per il bene della città. Mantenete le orecchie ed il cuore aperti !!!  Sia il vostro unico interesse, il bene della città e dei vostri futuri cittadini. Vi ameranno solo così.
  4. Potete postare qualsiasi notizia riguardante le attività legate alla vostra propaganda elettorale, al vostro programma, alle vostre considerazioni, potete inserire link esterni, potete inserire link ad eventi legati alla vostra lista o partito. I link esterni devono preferibilmente portare a post, articoli, video da voi stessi prodotti e scritti, o prodotti e scritti dai vostri candidati, insomma dalla vostra squadra. I link si devono sempre riferire ad eventi, situazioni notizie solo di respiro locale … Monza.
  5. Parlate solo di voi e della vostra squadra/programma e non delle altre forze politiche o liste. No a confronti e paragoni con altri partiti/liste ne locali ne nazionali. Il punto è far conoscere la vostra posizione e le vostre idee per la loro forza intrinseca e non per confronto e/o differenza con le altre.
  6. Vi suggeriamo di postare nel gruppo creato appositamente EasyMonza_Polis tutto quello che ritenete utile alla vostra campagna ma che non rispetta i punti 4 o 5. 
    Ricordate che in EasyMonza_Polis tutti possono postare e non c’è nessuna censura o nessuna regola se non quelle basilari della convivenza comune e che ciascuno è responsabile delle proprie parole. Gli admin non intervengono per calmare, facilitare, anzi … sono essi stessi liberi di esprimere il loro pensiero. Così non è in EasyMonza, ricordatelo.

PS: se qualche candidato sindaco non possedesse un account FB (ne privato, ne pubblico) potrà demandare ad sua persona di fiducia la pubblicazione su EasyMonza, in sua vece. Le condizioni per questa delega sono :

  • che il candidato sindaco non abbia in nessun modo alcun account FB ne pubblico ne privato, altrimenti deve provvedere dal proprio account a pubblicare personalmente.
  • che la persona incaricata di scrivere per conto e nome del candidato sindaco abbia un account FB identificato da nome e cognome personali.
  • una volta individuata la persona che scriverà al posto del candidato sindaco questa non potrà variare fino alle elezioni.

Le Regole per gli Amici Easy

Ed ora ecco come cambiano le regole per gli amici Easy (in realtà non cambiano per noi 🙂 ) da oggi fino all’11 Giugno 2017.

Io e Sonia Diligenti abbiamo pensato a questo sistema in modo che il gruppo confermi il suo essere Easy, confermi il suo spirito di aiuto alla cittadinanza, confermi la voglia di mettersi in gioco , confermi la volontà di diffondere le informazioni e le attività importanti per la nostra stupenda Monza. Non potevamo non accettare questa scommessa, non potevamo non cercare di dimostrare che un utilizzo intelligente dei social è possibile, complicato certo, ma possibile, e sopratutto che si possa fare scuola, che si possa diffondere nel tempo un “modo di essere” che aiuterebbe tutti … il modo Easy … l’ EasyStyle!

Ecco le regole per noi EasyAmici:

  1. I post dei candidati sindaco possono, da oggi 29 aprile, essere commentati. Non perdete il controllo, se doveste leggere qualche cosa che non condividete o che vi scalda l’animo. Pensate alla grande possibilità che avete … potete comunicare direttamente con il vostro futuro sindaco, che è li ad ascoltarvi e a raccogliere suggerimenti.
    Sia il vostro obiettivo la conoscenza, fate domande, informatevi, conoscete i candidati sindaco attraverso il loro modo di rispondere e dal contenuto delle loro risposte.

    Come ho chiesto a loro, non usiamo il metodo del confronto e non facciamo paragoni con altre forze politiche/liste. Cerchiamo di restare sul contenuto del post. Non accettate provocazioni o distrazioni da altri. Qualche disturbatore potrà cercare di deviare le discussioni su altri temi, rifatevi al post originale , rileggetelo … state cercando di conoscere meglio un candidato sindaco per votare con più coscienza possibile … non fatevi distrarre 🙂
    Una scommessa complessa ? Forse si ma la maggior parte degli EasyAmici ha dimostrato di saperlo fare, di sapere cosa sia il confronto e l’educazione. E se in ultimo sentite di non riuscire a controllarvi … pensate che lo fate per il bene di monza, per il nostro futuro !
  2. I posti di natura propagandistica da parte degli amici Easy continuano ad essere proibiti, così come da tutte le persone che non si presentano alle elezioni come candidati sindaco di Monza.
  3. chi volesse commentare, aggiungere, sfogarsi politicamente potrà farlo utilizzando il gruppo appositamente creato EasyMonza_Polis

Le Regole per i Giornalisti

Poche regole per i giornalisti, come sempre la nostra bacheca è aperta a tutti voi.
Agli EasyAmici che pensano che tutti i giornalisti siano di parte e/o schierati … dico che, se anche fosse vero, non lo sono tutti dalla stessa parte e dico anche che, alcuni, non lo sono affatto.

Alcuni sono pungenti, altri delicati … leggiamoli tutti, facciamoci delle domande ed usiamo i loro articoli per confrontarci, per osservare i fatti da punti di vista diversi. Questo è il vero valore della diversità, il valore e la grande fortuna di poter leggere tutte le posizioni … per questo EasyMonza non è mai stata per la censura!

Ad onor del vero qualche volta incrociamo anche giornalisti che non si comportano esattamente da giornalisti … o che magari perdono il controllo in qualche articolo … bhe, capita a tutti una giornata no :-).

Leggete ed andate oltre … come diciamo spesso … il tritatutto di facebook non ha pietà … trita tutto quello che non viene commentato !!! Una delle armi più potenti che abbiamo !!! Usiamola più spesso 🙂
Impariamo che il silenzio è una forza che porta equilibrio 🙂

 


Grazie

Se quello del 22 aprile era un grande passo … qui stiamo elevando tutti insieme l’uso dei social in modo Easy per il bene della collettività Sentiamoci parte di questo cambiamento !!!

Voteremo consapevoli, voteremo affinché i prossimi 5 anni possano essere esattamente come li vorremmo, con una amministrazione in grado di ascoltarci e attenta ai cittadini.

Grazie a tutti.

 


Giorni alla votazioni:


 

Share on Facebook78Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Paolo Piffer e la richiesta ai gruppi FB

Share on Facebook100Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Circa due settimane fa Paolo Piffer, uno dei candidati Sindaci di Monza per le elezioni del 11 giugno 2017, ha rivolto una preghiera ai gruppi Facebook di Monza.

Da allora come Admin abbiamo ricevuto diverse richieste di EasyAmici che ci chiedevano di rispondere a questo comunicato stampa e … se non fossero bastati 🙂 … diversi giornali locali hanno rimbalzato la richiesta attraverso articoli specifici … QuiBrianza , Il Giornale di Monza.
Abbiamo dovuto rifletterci un pochettino prima di rispondere e prendere una decisione.


La Storia di Easy e le nostre decisioni (un passo avanti a tutti 🙂 )

EasyMonza è un gruppo nato appena due anni fa che conta molti iscritti, la natura del gruppo fu subito chiara ed è quella di creare un gruppo omogeneo per diffondere uno stile che abbiamo chiamato Easy … il sorriso, il rispetto e l’ottimismo. Le persone Easy credono che si possa cambiare il mondo reale anche con un utilizzo sapiente del mondo virtuale, e non si stratta semplicemente di sogno, è sufficiente provare a frequentare uno dei nostri eventi nei quali più di un centinaio di persone si trovano per “stare bene” e per “fare del bene” sempre con il sorriso e l’educazione.

Una volta “l’educazione civica” si insegnava a scuola e in famiglia, oggi anche Facebook può fare la sua parte, ed ecco perché Easy è così presente sulle e nelle questioni cittadine, al fianco dei più deboli o di chi ha bisogno di amplificare la sua voce per farsi sentire … anche da istituzioni spesso “sorde” e “lontane”.

31 marzo 2015
Ho scelto un termine anglosassone perché mi piacciono le sfumature del significato di questo termine: “Easy”
“Easy” è semplice, facile, comodo, sereno, piacevole, tranquillo, moderato … ecco questo vuole essere il gruppo …
“Easy”.
(link)

1 aprile 2015
“Un gruppo per … fare domande, ricevere risposte, fare pubblicità alla propria attività, farsi gli auguri, dire come la si pensa sugli argomenti che ci stanno a cuore o anche solo per confrontarsi su stupidate e per … sorridere. Un gruppo per raccogliere tutte le informazioni presenti sui tanti organi di informazione che gravitano attorno a Monza e alla Brianza. Un gruppo per stare informati con il sorriso e per aiutare e farsi aiutare.”

Un gruppo per stare informati con il sorriso, per aiutare e farsi aiutare

Il 31 Marzo 2015 il primo post del gruppo con alcune regole di buon senso  (post originale qui), al punto 8 del regolamento si legge:

8) Proibita la politica, siamo già circondati e bombardati giornalmente da queste notizie, esistono gruppi appositi, non qui grazie 🙂

Il 12 settembre 2016 nasce EasyMonza_Polis ed anche in quell’istante le idee sono molto chiare.

EasyMonza voleva essere pronta, non è facile scegliere chi votare se si tiene al bene della propria città, occorre tempo, attenzione ed energia. Occorre conoscere i candidati prima che arrivi il mese della votazione perché quei giorni lì … saranno tutti bravi.

Nasce EasyMonza_Polis

12 settembre 2016
“Come sapete in Easy Monza la politica è bandita, questo non ci ha impedito di dare supporto e aiuto a quelle cause che abbiamo condiviso come nel caso degli asili nido, o del pulmino scuola o degli animali nel circo.
E’ evidente che non è la politica ad essere bandita da EasyMonza ma la propaganda politica, l’utilizzo strumentale di situazioni particolari.

Se il concetto di politica non fosse stato così deviato nel tempo e non vivesse uno dei suoi momenti più bassi nella storia del nostro paese … dico “se” … tutti noi dovremmo essere felici di “fare politica” nel senso bello, nel senso di occuparci della nostra città.

Dopotutto il significato primordiale di “politica” risalente ad Aristotele è legato al termine “polis” che in greco significa, appunto, città (non sono così erudito come potreste pensare, ma googolo che è un piacere) … EasyMonza_Polis 🙂

Secondo Aristotele quindi “politica” significava l’amministrazione della “polis”, l’amministrazione per il bene di tutti, il riconoscimento di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipavano.

Purtroppo tutti i post (o comunque la stragrande maggioranza) che trattano argomenti politici deviano inevitabilmente verso la rissa verbale, con offese spesso personali fornendo uno spaccato misero della nostra società non più capace dell’ascolto e del confronto.”
(Post Originale e completo qui … ne suggerisco la lettura 🙂 )


22 aprile 2017, Easy apre ai soli candidati sindaco

Il nostro gruppo EasyMonza si è spesso rivolto ai politici locali per chiedere aiuto nella risoluzione di diverse problematiche, o anche solo per segnalare delle situazioni di anomalia … questa è però la prima volta che un politico, Paolo Piffer, si rivolge a noi con un suggerimento ed una richiesta:

“… i social sono diventati fondamentali, i gruppi facebook raccolgono tantissime persone e queste elezioni amministrative sono fondamentali.  Trovo che sia corretto che si possa trattare anche il tema della politica con civiltà sempre con rispetto ma è ipocrita far finta di niente. L’11 giugno è una giornata molto importante, quindi mi rivolgo agli admins (dei gruppi di monza), decidete voi il modo e le regole, ma aprite il vostro gruppo alla presentazione dei candidati e alle discussione dei programmi elettorali …”
9 aprile 2017, Paolo Piffer

L’11 giugno è una data importante per Monza perché chi vorrà confermare l’attuale situazione potrà farlo con il suo voto e chi invece cerca qualche cosa di diverso potrà fare la sua scelta in cabina elettorale.

Sappiamo però che quella civiltà e rispetto necessari per un confronto reale potrebbero essere messi a dura prova su FB quando si affrontano argomenti politici  (anche in un gruppo bello e sano come il nostro).

Così io e Sonia Diligenti abbiamo pensato a delle regole che ci aiuteranno a rendere un servizio utile alla città facilitando la diffusione delle informazioni e nello stesso tempo garantendo il clima Easy di EasyMonza. Ecco le regole!


Le Regole per i candidati Sindaco di Monza

  1. Solo i candidati sindaco possono scrivere nel gruppo Easymonza post di natura politica o propagandistica da oggi fino al 11 giugno 2017. Al momento (a meno di ritardatari o di mia distrazione) i candidati sono (in ordine alfabetico)
    – Dario Allevi
    – Gianfranco Maffè
    – Paolo Piffer
    – Emanuela Ponti
    – Michele Quitadamo
    – Roberto Scanagatti
    – Danilo Sindoni
  2. Usate solo il vostro account Facebook ufficiale legato alle elezioni, se ne avete più di uno verrà accettato solo il primo che utilizzerete.
  3. Una volta inserito il vostro post, e dopo averlo pubblicato, cliccate l’apicetto in alto a destra e disabilitate i commenti (“turn off commenting” o nella versione italiana “Disattiva i commenti”)
  4. Potete postare qualsiasi notizia riguardante le attività legate alla vostra propaganda elettorale, al vostro programma, alle vostre considerazioni, potete inserire link esterni, potete inserire link ad eventi legati alla vostra lista o partito. I link esterni devono preferibilmente portare a post, articoli, video da voi stessi prodotti e scritti, o prodotti e scritti dai vostri candidati, insomma dalla vostra squadra. I link si devono sempre riferire ad eventi, situazioni notizie solo di respiro locale … Monza.
  5. Parlate solo di voi e della vostra squadra/programma e non delle altre forze politiche o liste. No a confronti e paragoni con altri partiti/liste ne locali ne nazionali. Il punto è far conoscere la vostra posizione e le vostre idee per la loro forza intrinseca e non per confronto e/o differenza con le altre.
  6. Se volete postare lo stesso post anche su EasyMonza_Polis potrete farlo lasciando libera la possibilità di commentare e ottenere così un confronto con la cittadinanza presente. Il gruppo Polis non è moderato ne controllato e ciascuno scrive sotto la propria responsabilità consapevole che non ci sono censure di nessun tipo (a parte piccole cose dichiarate nel regolamento)

PS: se qualche candidato sindaco non possedesse un account FB (ne privato, ne pubblico) potrà demandare a sua persona di fiducia la pubblicazione su Easy, in sua vece. Le condizioni per questa delega sono :

  • che il candidato sindaco non abbia in nessun modo alcun account FB ne pubblico ne privato, altrimenti dovrebbe provvedere dal proprio account a pubblicare di persona.
  • che la persona incaricata di scrivere per conto e nome del candidato sindaco abbia un account FB identificato da nome e cognome personali.
  • una volta individuata la persona che scriverà al posto del candidato sindaco questa non potrà variare fino alle elezioni.

Le Regole per gli Amici Easy

Ed ora ecco come cambiano le regole per gli amici Easy (in realtà non cambiano per noi 🙂 ) da oggi fino all’11 Giugno 2017.

Io e Sonia Diligenti abbiamo pensato a questo sistema in modo che il gruppo confermi il suo essere Easy, confermi il suo spirito di aiuto alla cittadinanza, confermi la voglia di mettersi in gioco , confermi la volontà di diffondere le informazioni e le attività importanti per la nostra stupenda Monza. Non potevamo non accettare questa scommessa, non potevamo non cercare di dimostrare che un utilizzo intelligente dei social è possibile, complicato certo, ma possibile, e sopratutto che si possa fare scuola, che si possa diffondere nel tempo un “modo di essere” che aiuterebbe tutti … il modo Easy … l’ EasyStyle!

Ecco le regole per noi EasyAmici:

  1. I post dei candidati sindaco non possono essere commentati. Abbiamo un modo semplice per far capire come la pensiamo … usiamo le faccine !!!

    Così potremo dire al candidato sindaco se il suo post ci piace, ci stra-piace, ci fa sorridere, ci stupisce, ci intristisce o ci fa arrabbiare.
  2. I posti di natura propagandistica da parte degli amici Easy continuano ad essere proibiti, così come da tutte le persone che non si presentano alle elezioni come candidati sindaco di Monza.
  3. chi volesse commentare, aggiungere, sfogarsi politicamente potrà farlo utilizzando il gruppo appositamente creato EasyMonza_Polis

Grazie

Siamo certi che questo sia un grande passo per tutto il gruppo e per tutta la cittadinanza monzese. Un passo che ci aiuterà a crescere, a capire meglio cosa sta avvenendo nella nostra città, a capire come potrebbero essere utilizzati i social in modo “sano”, come poter ricevere più informazioni, in minor tempo e con più trasparenza possibile.

Solo così potremo recarci al voto con le idee chiare e fare il bene della nostra città. Il mondo attorno a noi cambia velocemente e non possiamo, e non dobbiamo, resistere ai cambiamenti ed all’innovazione … la tecnologia non è il male, i social non sono il male … impariamo a sfruttare la loro grande possibilità. Portiamo questa nuova consapevolezza nel mondo reale … piccole gocce nel mare, che migliorano il futuro, noi EasyAmici!

Grazie a tutti.

 

Share on Facebook100Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0
Older posts

© 2018 EasyMonza

Theme by Anders NorenUp ↑