Share on Facebook48Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0

Ci abbiamo pensato bene io e Sonia … e alla fine abbiamo scelto di provare!

Tutti ricordano che EasyMonza è l’unico gruppo facebook monzese che ha anche uno spazio internet e un gruppo appositamente creato per parlare di politica, meglio se locale, ma anche nazionale: EasyMonza_Polis.

Tutte e due i gruppi hanno regole da rispettare ma senza dubbio EasyMonza_Polis è il gruppo con meno regole, il gruppo nel quale ciascuno può mostrare il peggio ed il meglio di se.

Siamo anche stati l’unico gruppo che durante le elezioni politiche locali 2017 ha aperto le proprie pagine ai candidati sindaci (su richiesta di Paolo Piffer, leggi qui) in modo che potessero raccontarsi ai cittadini, prima in modo controllato e poi completamente aperto (leggi qui). Siamo stati l’unico gruppo facebook a fare una scelta simile perché riconosciamo il valore dell’informazione.


Nervosismo

Ultimamente il clima di nervosismo è molto alto, probabilmente derivato da stanchezza, sfiducia, esempi negativi, imbarbarimento culturale. Tutti accusano, tutti cercano la strega a cui dare la colpa, nessuno più ascolta con il cuore, nessuno si ricorda che ci sono delle regole che vanno rispettate, dimentichiamo prestissimo qualsiasi cosa pur di non vacillare nelle nostre stabili illusioni.

Crediamo che il tam tam mediatico politico (una campagna politica fatta per lo più di pochezze, rabbia, cattiveria ed insulti) ci stia influenzando negativamente.


Ai giornalisti …

Tanto abbiamo fatto alle elezioni politiche locali chiedendo ai giornalisti di aiutarci a conoscere i candidati sindaco tanto faremo questa settimana pre-elettorale (26 feb – 04 marzo) chiedendo ai giornalisti di pubblicare nel nostro gruppo EasyMonza solo notizie di speranza, solo notizie positive, solo notizie che possano aprire il cuore: che dite possiamo farcela?
Per le altre notizie abbiamo sempre EasyMonza_Polis 🙂

Se non lo riterrete possibile, allora, per favore, pubblicate le notizie come al solito ma deselezionando la possibilità dei commenti, si tratta di una sola settimana, sarà un esperimento sociale interessante.


Ai membri prestigiosi del gruppo …

Anche a tutti i membri del gruppo chiediamo uno sforzo: cercate notizie di speranza, informateci delle attività di beneficienza, di mutuo aiuto, di supporto. Pubblicate immagini che richiamino alla calma, frasi che portino a riflettere sulla vita, sull’amore, sull’amicizia. Pubblicate immagini e frasi che riempiano il cuore, che ci permettano di vedere il prossimo con occhi diversi, che ci portino a dire … “si, anche nel mio giardino”. Pubblicate immagini che ci facciano sorridere in modo intelligente, che ci portino ad uscire di casa al mattino con la voglia di sorridere a chi incontreremo e a dire un buongiorno in più. Compriamo un libro e, alla sera, lasciamo il telefono o il computer per un pò e ritroviamo il calore della carta sotto i polpastrelli, un pò meno di presenza social … un pò più di presenza dentro di noi: riconnettiamoci con il nostro cuore … mettiamo un “like” al nostro cuore!

Dal 26 febbraio al 04 marzo … una sola settimana dove “cacciare” le brutte immagini di televisioni e radio e risintonizzarci un pochettino con la nostra spiritualità, l’elemento che dovrebbe distinguere l’uomo, dagli altri esseri del regno animale.

Come ci stanno dicendo tutti … siamo sicuri che facendo così, il 05 marzo, sarà veramente una data che ricorderemo.

 

Share on Facebook48Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+0